La Macarena suona dalle casse del pc e tra solitari bicchieri di vino sparsi sul tavolo e caotici effluvi di parole nell’aria la torta è lì, nella sua silenziosa desiderabilità. D’istinto decido di prenderne un pezzo e proprio mentre taglio con sacro fervore la povera torta, proprio mentre la lama del coltello affonda impietosa tra la glassa di cioccolato e la marmellata alla fragola del ripieno, una vocina stridula si staglia dallo sfondo con la paradossale inesorabilità di un dio antico e l’inappellabilità della Storia: “Hanno ucciso 60 persone a Parigi!”. Immediato il terrore si impossessa di me e il coltello colpevole mi cade a terra insieme a ciò che un tempo era stato un po’ di torta, lasciando schizzare il ripieno alla fragola ovunque. “Non volevo… non pensavo che tagliare quel pezzo di torta… perdonatemi! perdonatemi tutti!“.

© Rodolfo Veneziani

Torta - La Scatola Nera blog letterario

Seguimi su Facebook

Altri testi